Programma
26 Ottobre - 16 Novembre 2021
Programma (PDF) | Locandina (PDF)

Martedì 26 Ottobre 2021 - ore 21:00
Qui rido io
Regia di Mario Martone
Con Toni Servillo, Maria Nazionale
Durata 132’ - Italia 2021

Agli inizi del '900, nella Napoli della Belle Époque, il grande attore Eduardo Scarpetta è il re del botteghino. Di umili origini, si è affermato grazie alle sue commedie e alla maschera di Felice Scio- sciammocca che nel cuore del pubblico napoletano ha soppiantato Pulcinella. Attorno al teatro gravita anche tutto il suo complesso nu- cleo familiare, composto da mogli, compagne, amanti, figli legittimi e illegittimi tra cui Titina, Eduardo e Peppino De Filippo. Al culmine del successo Scarpetta decide di realizzare la parodia de La figlia di Iorio, di Gabriele D'Annunzio. La sera del debutto in teatro si scatena un putiferio e Scarpetta finisce con l'essere denunciato per plagio dallo stesso D'Annunzio. Inizia, così, la prima storica causa sul diritto d'autore in Italia.... Tutto nella sua vita sembra andare in frantumi, ma con un numero da grande attore saprà sfidare il desti- no che lo voleva perduto e vincerà la sua ultima partita.

» il trailer


Martedì 2 Novembre 2021 - ore 21:00
Tre piani
Regia di Nanni Moretti
Con Margherita Buy, Nanni Moretti, Riccardo Scamarcio, Alba Rohrwacher
Durata 119’ - Italia 202

Tre piani, tre famiglie e la trama del quotidiano che logora la vita, disfa i legami, apre le ferite, consuma il dramma. Al piano terra di un immobile romano vivono Lucio e Sara, carriere avviate, spinning estremo e una figlia che parcheggiano dai vicini, Giovanna e Renato. Al secondo c'è Monica, che ha sposato Giorgio, sempre altrove, ha partorito Beatrice senza padre e 'ha' un corvo nero sul tavolo. All'ultimo dimorano da trent'anni Dora e Vittorio, giudici inflessibili. Il loro figlio Andrea nella notte travolge un passante e si schianta contro il muro dello stabile, rovesciando i destini e mischiando i piani. Adattamento del romanzo omonimo di Eshkol Nevo, ambientato a Tel Aviv, Tre piani trasloca a Roma padri tossici, mariti infedeli o assenti, donne che amano troppo, bambine incustodite e fantasmi borghesi.

» il trailer


Martedì 4 Novembre 2021 - ore 21:00
Leo su Leo – Un poeta (si) racconta
La vita e le opere del poeta carnico Leonardo Zanier

Docufilm di Stefano Lizier

Chi era Leonardo Zanier? Emigrato, sindacalista, organizzato- re di cultura e poeta tra i maggiori del nostro tempo. Leonardo Zanier, 1935, è originario di Maranzanis di Comeglians. Ha vissuto in Italia, Marocco e Svizzera intrecciando sempre la- voro produttivo, poesia, ricerca, scrittura e impegno politico e sociale. Sul finire degli anni sessanta è stato eletto Presidente della Federazione delle colonie libere italiane in Svizzera. È tra i più noti e letti autori friulani e molte delle sue raccolte di versi sono state musicate e tradotte nelle principali lingue europee. È considerato l’ideatore del primo progetto di Albergo Diffuso. Questo documentario, tra racconto in prima persona e lettura di testi, mostra i profili più amati del poeta friulano: l’apparte- nere ai luoghi, la protesta con il disgregarsi della loro antica socialità e la vicinanza al mondo del lavoro.


Martedì 9 Novembre 2021 - ore 21:00
The Last Duel
Regia di Ridley Scott
Con Matt Damon, Adam Driver, Jodie Comer
Durata 142’ - Usa 2021

Siamo nella Francia del Trecento. Il crimine commesso è uno stupro, visto però come una offesa non contro una donna ma contro ‘il patrimonio del maschio’. Jean de Carrouges è spo- sato con la bella Marguerite, assediata dallo scudiero Jacques Le Gris. La giovane vittima rischia la vita per aver denunciato il fatto, e allora il marito invoca il “duello di Dio”, previsto dalla legge francese.... Scott lavora sulle variazioni delle prospettive (ognuno dei tre protagonisti fornisce una sua versione dei fatti) e si concentra sullo sguardo maschile verso la donna. Tre capi- toli, tre episodi. Con gli eventi che si accavallano, i salti tempo- rali che si fanno imperiosi e le sequenze che si riavvolgono.

» il trailer


Martedì 16 Novembre 2021 - ore 21:00
Drive my Car
Regia di Ryûsuke Hamaguchi
Con Hidetoshi Nishiji, Toko Miura
Durata 179’ - Giappone 2020

Yusuke, rinomato regista e interprete teatrale sta mettendo in scena una produzione multilingue dello Zio Vanja di Cechov nel tentativo di elaborare il lutto della compagna, amatissima e infedele. Viene portatoingiroperHiroshima daunagiovane,silenteeperspicace autista, Misaki, con cui stabilirà una connessione profonda.

Drive my Car è un bellissimo film da vedere, che richiede di anda- repreparati a3oreintense,tantidialoghiepochiaccadimenti,sui quali si costruisce un viaggio, personale più che fisico. Lo spettatore deve anche essere pronto ad accogliere la delicatezza espressiva, i volti fissi, i silenzi. ... E’ un viaggio interiore che i protagonisti com- piono per accettare il proprio destino ed abbandonare una volta per tutte il passato che ne imprigiona i sentimenti. Il teatro è qui una metafora della vita reale, in cui ognuno parla un linguaggio diverso e solo facendo lo sforzo di andare oltre le parole si riesce a com- prendersi. E’unfilmlento,maanchelalentezzaèunlinguaggio.Lo si capisce forse solo dopo che si è finito di vedere il film, ma ne vale a mio parere davvero la pena. In fin de conti, ogni tanto possiamo permetterci di rallentare un po’ per arrivare in posti nuovi...
Francesco, MyMovies.it 11 ottobre 2021

» il trailer


Il programma può subire variazioni non dipendenti dalla nostra volontà.
© 2009-2021 Cineforum Maniaghese - CF 81005290937